FLORA YIN WONG SARA PERSICO

sabato 13 aprile 2024
dialogo ore 19:30
performance ore 21:00

Museo Hermann Nitsch

Biglietti disponibili su RA TICKETS https://it.ra.co/events/1886258

CAPIENZA LIMITATA DELLA SALA
Grazie all’efficiente mediazione di Diana Del Franco si è attuata una dinamica sinergia tra la piattaforma culturale indipendente AKHET, la Fondazione Morra e l’associazione culturale E-M ARTS, con l’intento di ospitare per brevi soggiorni alcuni artisti tra i più influenti del panorama sonoro internazionale e, se possibile, di avviare un dialogo costruttivo con le comunità musicali autonome del territorio regionale: il primo evento/esperimento è sabato 13 Aprile 2024 con le performance audio di Flora Yin Wong e Sara Persicopresso il Museo Hermann Nitsch, nel quartiere Montesanto.
Con l’auspicio di captare le forze energetiche del Museo e le pulsioni emozionali scaturite dall’attraversare gli ambienti saturi di potenti Opere Totali del Maestro Hermann Nitsch, l’ipotesi di assorbire un’esperienza percettiva indelebile nella memoria sono altamente probabili. Un approccio che non esclude ma ingloba ed amalgama le differenti caratteristiche e generi in un intreccio connettivo dove l’interpretazione soggettiva e l’immaginazione sono gli strumenti per intercettare e decifrarne le vibrazioni.“il gesamtkunstwerk viene realizzato nel orgien mysterien theater solo grazie al fatto che in esso i diversi generi artistici sono ridotti ad un puro fenomeno di abreazione. parole, pittura, musica diventano azione liturgica.
tutto si pervade di una sintetica atmosfera sacramentale. mi riscatta e costruisce l’o. m. theater. forse da una mistica europea dei sensi, dal riconoscimento della reazione improvvisa, dalla propensione all’eccesso che è condizionata in noi in modo quasi fisiologico, si trasformerà in una specie di mistica orientale-asiatica della pace, la quale però non sia affetta dall’atteggiamento narcoticamente estraniato e negatore del mondo di quest’ultima; deve trattarsi invece di una nuova mistica intesa come intensa e armonica affermazione di vita.
al concetto di umano è connessa un’intensificazione in senso apollineo, una liberazione dalla pura animalità”.
Hermann Nitsch Orgien Mysterien Theater, 1962Flora Yin Wong mixa suoni registrati con il telefono durante i suoi viaggi e vari strumenti musicali tradizionali, come campane tibetane, yangquin e kemence, per creare dei segmenti audio elettronici innovativi, echi di sinistre melodie, ritmi arcani e misteriosi noises. Flora cristallizza un sentimento di essenza di quei viaggi e quelle sonorità che emergono dalla memoria rifrangendo come la luce che colpisce la superficie di una sfera a specchi.
Sara Persico incanala la sua energia attraverso la voce ed i suoni elettronici verso un universo ibrido oltre le convenzioni, immergendoci in molteplici possibilità strumentali seguendo le ispirazioni di una totale improvvisazione elettronica. Una rete intricata di cunicoli e passaggi, in costante trasformazione con un tocco distintivo che rivela la sua profonda conoscenza per la composizione e la coerenza acustica.NOTE BIOGRAFICHEFLORA YIN WONG (Londra, 1988) di origine Cinese-Malaysiana, scrittrice e fondatrice dell’etichetta Doyennee, produttrice e DJ, Junior Editor della rivista Dazed Digital e corrispondente per i magazine AnOtherMag.com, Soho House Magazine, INDIE/Material Girl e Ocularsound.com
L’album Holy Palm è un collage sonoro allucinante di viaggi reali e astratti combinando insieme i suoni degli insetti nella natura balinese, i rumori dei club dance di Tokyo e le sonorità di un insediamento artico abbandonato. Realizzato insieme all’album Holy Palm (2020), Liturgy è un libro che confonde i confini tra fantasia, diario e visione dei territori attraversati dalla protagonista: un mondo sfocato, una miscellanea di ricordi nebulosi, favole cantonesi, divinazioni provenienti dalla lettura degli esagrammi, storie di universi paralleli ed antichi rituali.
In The Sacrifice (2022), fa da guida un vecchio libro The Mabinogion che raccoglie i frammenti manoscritti delle storie orali di mitologia celtica del XII-XIII secolo. Durante una residenza d’artista in una baita isolata nel Galles settentrionale, Yin Wong si concentra sull’ecologia acustica ed il rapporto tra ascoltatore e ambiente; con il registratore cattura il proprio paesaggio, intrecciando queste registrazioni con degli adattamenti dei miti gallesi ed i suoni prodotti dalla cantante Rachel Lyn, in un gioco onirico di contrasti tonali e di riverberi naturali e creati.
L’evocativo album Cold Reading (2023) esprime ancora la caratteristica narrazione strumentale e descrive le conseguenze dei suoi viaggi spirituali esotici: con un senso di dissociazione, Flora Yin Wong rilegge la Sonata per violino in sol minore di Giuseppe Tartini (1692–1770), nota come il trillo del diavolo, una composizione notoriamente impegnativa che provava ad eseguire la musica ascoltata in un sogno.SARA PERSICO (1993, Napoli) sound artist, improvvisatrice, performer, DJ e video maker, con radici profonde nell’underground sonoro della sua città, ha affinato le sue abilità musicali in contesti stimolanti mentre seguiva gli studi di composizione al Conservatorio di Napoli ed in seguito il Master a Bologna nel 2018. Fondatrice e performer in diversi gruppi musicali italiani ed esteri, nel 2018 partecipa al Temp Studio di Lisbona con la performance 7 Survival Techniques per voce, elettronica e video-proiezioni, e poi collabora con Francesca Grilli per la performance GOLD presentata al Santarcangelo Festival; nel 2019 performa in tour tra la Polonia e la Germania col musicista Ignacio Cordoba e pubblica l’album. Dal 2021 risiede a Berlino dopo esser stata selezionata per la residenza Amplify Berlin sotto la guida della violoncellista Lucy Railton; qui trova un’atmosfera ideale per attivare delle connessioni internazionali.
Attraverso una ricerca profonda sulla materia del suono e seguendo una molteplicità di pratiche, come improvvisazione e composizione, nel EP Boundary (2023) Sara sfida i limiti e le definizioni superandoli con audacia in un’atmosfera evocativa di un mondo sotterraneo stratificato di ere geologiche. La dimensione sonora è plasmata da un’insolita pratica vocale impulsiva mescolata a pulsazioni e frequenze sonore, Sara esegue delle trasformazioni dei suoni e altera la natura dei rumori per creare un elaborato paesaggio interiore.
Sara Persico ha performato in eventi internazionale come Geografie del Suono, Bologna Jazz Festival, Napoli Teatro Festival, Damas Lisboa, MultiMadeira, O Salgado Faz Anos Fest, CTM, Documenta fifteen, Club Mutante e Ballroom Blitz Beirut.Fondazione Morra – Museo Hermann Nitsch
Vico Lungo Pontecorvo 29/d – 80135, Napoli
☎ +39 0815641655
Email: info@museonitsch.org
Museo Hermann Nitsch
Fondazione Morra
EM ArtsFacebook: @museonitsch
Instagram: @museonitsch
Instagram: @fondazione.morra
Youtube: @museonitsch

Prof. Pasquale Lettieri
Critico d’arte