INCONTRI VIRTUALI AL TEMPO DEL COVID-19

Elisabetta Rogai e Patrizia Pellegrini

Veniamo da mesi complessi, dopo la prima ondata di morti e malati provocati dalla pandemia da Covid-19, c’è un’altra seconda ondata dagli effetti devastanti di un nuovo lockdown che genera  quella rappresentata dall’aumento dei disturbi di salute mentale, con un probabile incremento di malattie da stress e overdose di droga. A indicarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Jama dal Dipartimento di psichiatria della New York University. Un ruolo fondamentale è giocato dal disagio sociale, conseguente non solo all’ isolamento e la quarantena, ma anche alla crisi dell’occupazione, dell’istruzione, assistenza sanitaria, sicurezza alimentare, trasporti, attività ricreative, culturali e religiose e dell’ incapacità di riunirsi per socializzare.

Ecco perché forse abbiamo bisogno di leggere la realtà anche attraverso una lente diversa, che ci aiuti a scorgere sfumature di bellezza pur nel disagio attuale, osservando i cambiamenti intorno a noi. E così abbiamo voluto fare – in maniera virtuale – un gioioso invito a pranzo a Elisabetta e a Patrizia attorno a una tavola di un tiepido inizio autunno, un modo per raccontare e raccontarsi, rigorosamente senza mascherine che nascondono la risata e le parole.

Elisabetta Rogai, artista fiorentina internazionale, Accademica all’Accademia delle Arti del disegno e  testimonial del Progetto di Audi Italia “Innovative Thinking”, è autrice di infinite opere sia in Italia che all’estero, come l’affresco celebrativo per i 70 anni della Scuola di Guerra Aerea di Firenze,  il Drappellone del Palio di Siena nel 2015, è sua, nel 2011 la scoperta di EnoArte® la tecnica di dipingere con il vino al posto del colore.

Il mio è uno scambio d’amore fra me e la terra, vivendo anche in campagna, in un casale del ‘400 immerso nella natura, la mattina quando mi alzo, con questo clima tiepido, ho la visione immediata dei campi, come fossero un letto pieno di doni, che mi regalano emozioni benefiche, di ottimismo, ripetendo ogni giorno il miracolo dell’esistenza della natura facendo nascere la vita.

La natura è fatta da lunghi silenzi e attese ma anche di una infinità di alimenti e sostanze che contribuiscono al nostro benessere, prima di incontrare Patrizia la mia curiosità era solo visiva e olfattiva, ammirare le tonalità del verde, i colori dei fiori e sentire i profumi della natura, oggi si è trasformata anche in gustativa, oggi sto imparando dalla naturopatia una nuova cultura dell’alimentazione, i principi attivi e le virtù terapeutiche dei doni della natura che mi danno serenità e gioia, consapevolezza del mio io, imparare ad alimentarsi per perdere peso e, contemporaneamente, capire che sull’alimentazione è incentrato il connubio inscindibile che vede la salute e la prevenzione sono legate all’ alimentazione corretta. In Inghilterra lo chiamano craving,  il termine che definisce la  voglia intensa di cibo, in particolare carboidrati,lo stress prolungato che causa la fame nervosa di cui ho sempre sofferto.  E’ una serenità nuova, la sensazione di benessere che ho la mattina quando mi sveglio, aprire gli armadi per riscoprire e indossare tante cose che non usavo più, le gambe leggere, dolori alle articolazioni scomparsi, cammino con gioia nella natura dei miei campi nel Chianti.

La D.ssa Patrizia Pellegrini Naturopata Bioterapeuta Nutrizionale® , allieva del Prof. Pierluigi Rossi,  ha messo a punto un regime alimentare che esalta la natura, che promette salute gratificando il gusto dunque un corretto stile di vita.

Siamo come ci si alimenta, la prevenzione di buona parte delle malattie parte dalla tavola. La scienza ha ormai dimostrato che esiste una relazione molto stretta tra lo stile di vita, in particolare l’alimentazione, e l’insorgenza di patologie. Nutrirsi in modo bilanciato è importante fin dai primi anni di vita dove l’attenzione deve essere abitudine, alimentazione corretta e pratica regolare di esercizio fisico. Ho aperto uno Studio a Firenze e Elisabetta è la mia testimonial fiorentina, la mia prima amica/paziente alla quale sto insegnando la cultura del cibo per attivare il sistema immunitario durante questo periodo del Covid. Un regime alimentare corretto, gratificando anche il gusto, che insegna a fare la spesa, usare le pentole adatte, la cottura e la preparazione dei cibi,  sostituire lo zucchero, il sale, i grassi ed infine, ultimo ma non meno importante, gestire lo stress e la paura incontrollabile di questi momenti.

L’alimentazione condiziona in modo determinante la salute dell’uomo,  lo stiamo ri-scoprendo a nostre spese, infatti i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e riportati da EUFIC (European Food Information Council),  sono inquietanti: l’obesità e gli squilibri alimentari sono in netto aumento anche tra i bambini e compromettono gravemente la salute psicofisica già in giovane età. 

 La prevenzione di tante malattie, come l’obesità, il diabete, uno dei problemi principali è proprio quello che lo stress – e il periodo che stiamo affrontando ne è l’esempio – effettua modificazioni digestive, ormonali, immunitarie importanti che condizionano il nostro modo di mangiare.

Lo stress è causa di disturbi dell’apparato digestivo, come ulcere, colon irritabile, intestino pigro e anche di intolleranze alimentari, dunque quello che mangiamo e come lo mangiamo influenza il nostro sistema immunitario ed è necessario un programma di gestione dello stress che va a coinvolgere una corretta educazione alimentare, una dieta più possibile sana e varia con prevalenza di alimenti vegetali, carboidrati integrali e biologici.

E dunque dobbiamo tornare a ridere, avere di nuovo la gioia di incontrarsi, gioire davanti ad una bella tavola colorata di cibo e profumata di sapori……e dunque ben vengano piccole regole alimentari, attenzione ai dolci, va evitato il caffè sostituendolo con the verde e poi l’autunno ci viene incontro con asparagi, spinaci, pomodori, la zucca, il pesce azzurro, mirtilli e avocado, kiwi, ananas, yogurt, le noci, e tutta la verdura verde e i cibi colorati. Impariamo la cultura della tavola e della prevenzione affrontando l’inverno con i colori e i sapori della natura!

www.elisabettarogai.it
mail: elisabettarogai@gmail.com

Patrizia Pellegrini, Naturopata, Bioterapeuta Nutrizionale®
mail: patriziapellegrini@gmail.com
www.patriziapellegrini.com

0