Il monterossino Domenico La Serra, membro dell’Orchestra Giovanile d’Europa

Il giovane monterossino sarà infatti un membro effettivo nelle percussioni nella Orchestra Giovanile d’Europa vincendo la selezione su 1000 partecipanti di ogni paese europeo.

La storia della musica in Europa e nel mondo passa per Vibo Valentia, basta pensare all’opera di Amedeo Furfaro “Calabresi D’America storie di musicisti” e ci si accorge dell’influenza musicale di quanti hanno saputo fare scuole nel mondo attraverso strumenti come la chitarra, fisarmonica, sassofono, batteria. Una storia che continua ai giorni nostri con il giovanissimo Domenico La Serra di Monterosso Calabro, il paese dell’angitolano, il paese della grafite, dell’arte e delle bande musicali. Classe 2003, Domenico La Serra frequenta il terzo anno del Liceo Capialbi di Vibo Valentia, diretto dal dirigente scolastico Antonello Scalamandré, del corso musicale con la passione delle percussioni. Un giovanissimo che si è fatto subito notare nella ferrea selezione per essere inserito nei 160 orchestrali della European Union Youth Orchestra (Euyo) , l’orchestra europea che a partire dalla prossima primavera sarà presente nel mondo con i suoi talenti mondiali. Ecco, perché di mondialità si tratta! Domenico suonerà con altri talenti dei vari paesi d’Europa che dovranno suonare nei sacrari della musica del mondo. Domenico La Serra inizò a suonare all’età di quattro anni nel complesso bandistico “Francesco Cilea” di Monterosso Calabro e all’età di otto anni, nell’ottobre del 2012, viene ammesso al conservatorio Statale di Musica “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia superando brillantemente l’esame di ammissione. Attualmente frequenta l’ottavo anno del corso preaccademico della scuola di percussioni sotto la guida del maestro Vittorio Naso. Dl 2013 è membro effettivo dell’Orchestra di Fiati e della Brass Ensemble di ottoni e percussioni sotto la direzione dei maestri Antonio La Torre e Giuseppe Barletta con questi gruppi si è esibito nei Musei vaticani a Roma, all’Auditorium del Conservatorio Cantelli di Novara, al Teatro San Carlo di Arona, quanto per citarne alcuni. Dal primo anno di studi liceali “Capialbi” è percussionista dell’Orchestra Sinfonica dell’Istituto diretta dal maestro Diego Ventura e dal 2018 fa parte dell’Orchestra sinfonica del Conservatorio “Torrefranca” diretta dal maestro Elia Andrea Corazza. Un ragazzo di alto profilo talentuoso nel campo musicale destinato ad entrare nel grande panorama internazionale come dimostranano anche le su partecipazioni del 2019 come percussionista a concerti con direttori fama mondiale quali Jan Van Der Roost e Jacob De Haan. L’ultimo in termini di percorso forfamito la partecipazione, il 21 ottobre 2019, alla selezione per entrare nella prestigiosa Euyo che va in finale su mille partecipanti . il 5 febbraio scorso, dopo le varie audizioni svoltesi in 28 stati membri della Unione Europea, vince la selezione e viene convocato come membro effettivo del 2020 della European Union Youth Orchestra e fare parte dello spring tour che lo vedranno protagonista nei più importanti teatri d’Europa. Un successo che il giovane Domenico intende dedicare alla sua famiglia che lo ha sempre sostenuto in tutti i percorsi di studio.

Prof. Pino Cinquegrana Antropologo

Pino Cinquegrana
Antropologo

0